Home Lavoro Supply chain: cos’è e come funziona

Supply chain: cos’è e come funziona

0
supply chain cos'è

Si parla di supply chain (termine inglese traducibile con catena di approvvigionamento) per indicare quel processo attraverso cui un bene o un servizio viene immesso sul mercato. Tale processo interessa il trasferimento diretto dal produttore al consumatore.

Può sembrare molto semplice concettualmente, ma allo stato pratico il processo di trasferimento è molto complesso perché comporta il coinvolgimento di molte figure professionali. Si va dal flusso delle materie prime, alla loro lavorazione per il processo produttivo, passando per la logistica distributiva (volta appunto a far arrivare il bene al cliente).

Altro significato del supply chain

Con il termine supply chain si può anche indicare l’insieme dei comportamenti manageriali legati alla catena di distribuzione. In realtà in questo caso si parla di supply chain management, indicato di solito con l’acronimo SMC, per riferirsi alle attività di coordinamento che servono ad ottimizzare tutta la catena di rifornimento.

Appare dunque evidente che con supply chain possiamo indicare due aspetti, ovvero la parte pratica delle attività legate al flusso di materiali, e la parte manageriale, che rende possibile il raggiungimento degli obiettivi aziendali. Prima però di dare una spiegazione più approfondita sull’argomento, analizzando tutto ciò che c’è da sapere a riguardo, bisogna fare una precisazione.

La versione moderna della supply chain ha una forma e una complessità che fino a poco tempo fa nemmeno era immaginabile. Il mercato mondiale è cambiato, come è cambiato lo scambio di materie prime. Sono infine mutate anche le esigenze e le abitudini dei clienti potenziali, in particolare da quando abbiamo vissuto l’avvento dell’e-commerce.

Composizione della supply chain

Gli anelli nella supply chain rappresentano le varie fase della catena. Si dividono in tre grandi gruppi, a loro volta divisi in sottogruppi per indicare i processi minori. Ecco quali sono:

  • Approvvigionamento. È il gruppo che include tutto ciò che concerne le materie prime usate per la produzione del bene;
  • Produzione. Concerne tutte quelle fasi attraverso cui le materie prime vengono lavorate;
  • Distribuzione. A bene prodotto finito, si pongono intessere tutte quelle operazioni che portano l’azienda a consegnare il bene al cliente. Il gruppo quindi include tutto il lavoro svolto da piattaforme, retailer e magazzini.

Nel parlare di supply chain, molto facilmente si può anche incontrare il termine di catena di valore e di value chain. Più i settori quindi sono concatenati tra loro, e maggiore sarà il valore del bene ottenuto.

Supply chain e logistica: differenze

Quando si parla di supply chain si tende a fare confusione con la logistica. In realtà sono due concetti che mai si equivalgono bensì si collegano tra loro.

Nel primo caso parliamo di tutto l’iter che concerne il bene, dalla produzione alla vendita, quindi con implicazioni fino al marketing e al brand.

Di contro, la logistica è una delle fasi della catena di approvvigionamento, e rappresenta quell’attivita di organizzazione e strategia pensata dall’azienda per gestire l’arrivo di materiali, stoccaggio degli stessi, e distribuzione del prodotto ormai finito. Si può quindi dedurre da ciò che la logistica è la fase pensata per fornire il prodotto giusto quando il cliente lo richiede e nel rispetto degli accordi con quest’ultimo.
Facciamo un esempio: in un negozio di abbigliamento la logistica pensa alle operazioni di acquisto dei vestiti, allo stoccaggio di magazzino e alla vendita finale. Un responsabile in logistica tiene conto anche dell’importanza delle attività di assemblaggio, volte poi a consegnare il prodotto finale al cliente. Sempre rimanendo in tema abbigliamento, a titolo esemplificativo, con la supply chain ci si occupa di tutto quello che può portare alla vendita di una maglia o di un paio di pantaloni: dall’approvvigionamento del cotone (o di un qualunque tessuto) passando per la sua lavorazione in fabbrica, fino all’assemblaggio finale e alla distribuzione in negozio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here