Home Sviluppo organizzativo Formazione aziendale con il rugby per un team imbattibile

Formazione aziendale con il rugby per un team imbattibile

0
rugby formazione

Il team building con il rugby è una modalità di formazione adatta a costruire gruppi di lavoro coesi e pronti ad affrontare le sfide aziendali

Una attività impegnativa ma affrontabile da tutti, quindi non solo atleti. Per questo motivo il rugby viene usato per formare e motivare i team di lavoro.

Spesso però, questo approccio rischia di essere classificato come una “allegra scampagnata” e non un reale momento formativo. Vediamo allora di identificare i punti più importanti della formazione aziendale con il rugby.

Cos’è il rugby team building?

In generale lo sport è una metafora fortissima per formare gruppi di persone che devono lavorare insieme. Ed è per questo motivo che nella formazione esperienziale si fa largo uso di situazioni sportive e/o agonistiche.

Entrando nello specifico del rugby, questo sport presenta più di una caratteristica che permette di applicarlo con successo nel mondo aziendale. La componente fisica molto intensa che caratterizza questo sport viene ovviamente “addolcita” nel caso di formazione aziendale per gruppi di dipendenti. Ma le dinamiche, l’impegno e lo sforzo rimangono, coinvolgendo i partecipanti in sfide che poi forniranno spunti di lettura da un punto di vista organizzativo.

Un approccio formativo che viene apprezzato dai maschietti, ma non solo… Anche le donne dimostrano di sapere tirare fuori la grinta!

Il vantaggio di usare il rugby per la formazione aziendale è quello di mostrare al di fuori dell’ambiente lavorativo come le persone possono fare squadra. Il risultato finale sarà un maggiore affiatamento all’interno del team rendendo i singoli molto più collaborativi. Ma non solo.

Le competenze che migliorano grazie alla formazione aziendale con il rugby

Ogni sport di squadra lega fortemente i componenti che ne fanno parte, tutti uniti per il raggiungimento dell’obiettivo finale: vincere.

Ecco allora il primo motivo per utilizzare il rugby per la formazione aziendale: è uno sport che obbliga a impegnarsi, proteggere la palla e collaborare per segnare il punto per la propria squadra!

rugby team building

Ma usare il rugby per il team building significa molto di più poichè il senso della squadra (del team, diremmo in un contesto aziendale) è legato al senso di responsabilità di ogni singolo componente. Ecco che allora l’applicazione della formazione esperienzialecon la metafora del rugby può avere delle ricadute interessanti anche sulla produttività del singolo componente. Il rugby insegna a valorizzare i propri punti forti per il bene della squadra e riconoscere i punti di forza dei compagni. Tra le principali dinamiche che il rugby attiva possiamo individuare:

  • Correre senza lasciare indietro i compagni
  • Chiedere aiuto quando si è in difficoltà
  • Ricercare soluzioni in gruppo, mai da soli
  • Comprendere l’importanza del singolo per il gruppo
  • Fiducia nella squadra
  • Tutti devono svolgere il proprio lavoro
  • Spiegarsi quando si creano problemi

I punti fondamentali su cui si basa il rugby sono gli stessi che si desidera avere in un’azienda, lavorare in gruppo fidandosi totalmente dei propri colleghi.

Riassumendo, la motivazione e il senso della squadra in un gruppo di persone è importantissima, per questo usare il rugby per la formazione aziendale aiuta le persone a far comprendere la leadership, la collaborazione tra i compagni e favorisce l’allentamento delle tensioni che si possono creare nell’ambiente lavorativo.

Come organizzare un buon team building con il rugby

A chi rivolgersi per fare formazione aziendale con il rugby? Quando si parla di formazione esperienziale è importante non ridurre tutto… all’esperienza. Infatti quando si parla di team building con il rugby, non si esaurisce tutto nello scendere in campo, ma è importante anche che ci siano formatori esperti in grado di “tradurre” l’esperienza nel contesto aziendale. Ecco perchè è importante preparare bene entrambe le fasi, sia quella dell’esperienza, sia quella di restituzione affidandosi a formatori e facilitatori esperti.

Oggi tra le squadre più note che organizzano team building rugbystico troviamo le Zebre, Rugby Milano, Benetton Rugby. Queste sono solo alcune delle squadre che hanno messo a disposizione delle aziende la propria conoscenza tecnica del rugby.

Altro aspetto fondamentale per organizzare un buon team building è quello di condividere con il partecipanti gli obiettivi del corso e anche la successiva fase di restituzione (debriefing).